MONTAGE J:SONSWEDEN
MONTAGE J:SONSWEDEN

Les mouches pour la pêche à la mouche de J:sonSweden sont uniques : montées en manière super réaliste, accomplies jusqu'au dernier détail, très flottables, presque...

KITS DE MONTAGE
KITS DE MONTAGE

Pour un débutant, il peut être compliqué de s'y retrouver dans le domaine du montage de mouches. La myriade de matériaux et d'outils disponibles sur le marché peut...

LIVRES
LIVRES

Le magazine de pêche à la mouche italien Fly line publié avec succès par Roberto Messori pendant plus de 30 ans est devenu l'une des références de la scène...


Nos Best-seller


Negli ultimi anni i materiali da costruzione per mosche artificiali si sono moltiplicati a dismisura. Se immaginiamo che non più di 50 anni fa la scelta ricadeva su una manciata di piume adesso il mercato offre una quantità pressoché infinita di prodotti.

Districarsi in questo labirinto di peli e fibre sintetiche non è facile per un principiante ed è per questo motivo che abbiamo creato i kit di costruzione. All'interno trovi tutto quello che ti serve per iniziare a costruire le tue mosche artificiali, senza perderti tra la miriade di materiali presenti in commercio.

Sul nostro canale Youtube trovi anche una serie di video tutorial per la costruzione di mosche artificiali come quello che ti proponiamo qui sotto, che ti spiegano passo per passo come costruire una mosca artificiale. Pubblichiamo un nuovo video quasi ogni settimana!

Non tutti i pescatori a mosca costruiscono le proprie imitazioni, sono infatti disponibili in commercio moltissimi modelli diversi di mosche secche, sommerse, ninfe e streamer già pronti da portare in pesca. Detto questo bisogna ammettere che catturare un pesce con una mosca artificiale auto costruita è sicuramente più emozionante. Anche se all'inizio assomiglieranno ad un ammasso di peli legati alla rinfusa ti posso garantire che quando riuscirai ad ingannare i primi pesci con le tue imitazioni sarà un emozione unica.


QUI DI SEGUITO TROVI UNA MINI GUIDA CHE TI AIUTA A MUOVERE I PRIMI PASSI TRA UTENSILI E MATERIALI DA COSTRUZIONE.

1) UTENSILI DA COSTRUZIONE:

Gli utensili da costruzione sui quali secondo noi non bisogna scendere a compromessi sono:

  • Morsetto
  • Bobinatore
  • Forbici

E molto importante che questi 3 utensili siano di ottima qualità, perché sono la base di partenza fondamentale dalla quale nascono tutte le mosche artificiali. Nel nostro negozio di pesca a mosca online abbiamo posto particolare attenzione a questi attrezzi, scegliendo solo il meglio sul mercato ma che allo stesso tempo abbiano un prezzo onesto e ragionevole.

1.1) Morsetto:

Il morsetto per la costruzione di mosche artificiali deve essere stabile ed avere un'ottima presa sull'amo. Da noi puoi trovare i Cottarelli, che a nostro avviso sono i migliori morsetti in commercio con un rapporto qualità prezzo senza rivali. Abbiamo anche la linea completa Stonfo, nella quale puoi trovare il morsetto che più si adatta alle tue esigenze, dal più semplice ed economico al più professionale.

1.2) Forbici:

Sembra banale dirlo ma le forbici devono tagliare, operazione non semplice con alcuni materiali. Una buona forbice ha la punta molto sottile per riuscire a tagliare con precisione ed al primo colpo qualsiasi materiale da costruzione. Non c'è nulla di più seccante di una forbice che non fa il suo lavoro. L'acciaio deve essere di ottima qualità e l'affilatura deve durare nel tempo. Sul nostro sito abbiamo deciso di non tenere forbici di bassa qualità solo per avere dei prodotti ad un prezzo vantaggioso, quindi qualunque sarà la tua scelta non potrai sbagliarti.

1.3) Bobinatore:

Di bobinatori ne esistono di moltissime forme e colori, tutti più o meno validi. L'unica cosa alla quale devi porre attenzione è nel foro di uscita del filo che deve essere perfettamente liscio, meglio se in ceramica (VEDI FOTO). Un bobinatore di scarsa qualità potrebbe tagliare il filo di montaggio durante la costruzione della tua mosca artificiale, vanificando tutto il lavoro. Esistono anche bobinatori dotati di frizione per regolare la fuoriuscita del filo. Questi sono prodotti che hanno un utilizzo specifico e che ti sconsigliamo di acquistare se sei alle prime armi e vuoi iniziare a costruire le tue prime mosche artificiali.

Tutto il resto non è fondamentale, ma sicuramente rende molto più semplice lavorare con alcuni materiali da costruzione. Anche alcune tecniche di montaggio sono difficili se non impossibili da effettuare senza qualche utensile extra ma non c'è fretta. Procedi per gradi e non farti sopraffare dall'entusiasmo.

2) MATERIALE DA COSTRUZIONE:

Sul materiale da costruzione per mosche artificiali si potrebbe scrivere un enciclopedia e non credo basterebbe. Qui i materiali imprescindibili sono sostanzialmente due:

  • Amo da pesca a mosca
  • Filo di montaggio

2.1) Amo da Pesca a Mosca:

Sicuramente la prima scelta da fare è tra un amo con ardiglione ed un amo barbless. Se pratichi il catch & release dovrai orientarti su un amo senza ardiglione (barbless), che è meno invasivo e ti permette un corretto rilascio. Se decidi invece di trattenere il pesce oppure peschi dove il catch & release è proibito,come in alcune parti d'Europa, puoi optare per un amo con ardiglione.

Anche qui la scelta non è semplice perché esistono molte tipologie diverse di ami da pesca a mosca, ognuno con funzioni specifiche. Se non hai le idee chiare è facile perdersi. Per iniziare a costruire le tue prime mosche artificiali ti consigliamo qualche amo:

Mosche Secche: DRY V3 oppure GRUB BUZZER

Ninfe: JIG WIDE GAPE V2 oppure SHRIMP X-STRONG

Ami Universali: UNIVERSAL oppure DRY NIMPH

Gli aspetti generali che fanno di un amo un buon amo sono sostanzialmente 3: punta affilata chimicamente, punta rivolta verso l'interno e forgiatura.

La punta affilata chimicamente è estremamente acuminata e rende la ferrata molto efficace, inoltre avere la punta dell'amo leggermente rivolta verso l'interno (FIG.3) la protegge dal contatto con le rocce del fondo e riduce la possibilità di perdere il pesce durante il combattimento. In fine la forgiatura (FIG.4), che consiste in un appiattimento del profilo dell'amo. Questo processo incrementa sensibilmente la sua resistenza alla trazione.

Un amo da mosca secca dovrà essere sottile e leggero per favorire il galleggiamento, mentre un amo da ninfa può essere più pesante e robusto. Negli ami da ninfa ci sono i jig che con la loro particolare inclinazione dell'occhiello (FIG. 5) lavorano sempre con la punta rivolta verso l'alto per ridurre al minimo le possibilità di incaglio. Gli ami jig vanno abbinati alle speciali palline in tungsteno con taglio (FIG.6).

2.2) Filo di montaggio:

Anche il filo deve essere di ottima qualità, non puoi rischiare che si rompa a meta della costruzione. Da noi trovi i fili di montaggio della Textreme e della Semperfli, le aziende migliori nella realizzazione di questo materiale. Il colore del filo di montaggio dovrebbe accompagnare quello della mosca, mentre lo spessore va scelto in base alla dimensione dell'artificiale che vuoi costruire. Lo spessore dei fili viene indicato da due numeri divisi da uno slash (es. 3/0) ed indicativamente significano:

  • 3/0 Grosso
  • 6/0 Medio
  • 8/0 Fine
  • 18/0 Estremamente Fine
  • 24/0 Filo di montaggio più sottile al mondo

Le misure 18/0 e 24/0 sono fili innovativi realizzati dall'azienda Semperfli. Il loro carico di rottura e sorprendente se paragonato al loro spessore. Questi fili, oltre a permetterti di costruire mosche artificiali molto piccole, ti lasciano un margine di errore molto più alto. Quando sei alle prime armi infatti capita di avvolgere il filo più del necessario per fissare i materiali da costruzione. Avendo un filo molto sottile non andrai a creare ulteriore spessore alla tua imitazione, rischiando di deformare la siluette.

Se entriamo nello specifico di ogni prodotto non ne usciamo vivi, ma qualche indicazione di massima possiamo darla. Qui di seguito ti mostriamo alcuni dei materiali principali per la costruzione delle mosche artificiali. Già solo con questa manciata di prodotti puoi realizzare moltissime tipologie diverse di dressing:.

  • Zavorre in tungsteno
  • Penna di fagiano
  • Cul de canard CDC
  • Tinsel
  • Dubbing

Sicuramente prima di iniziare devi decidere se vuoi costruire una mosca secca o una ninfa. Se vuoi costruire una mosca secca devi utilizzare materiali specifici che rendano il più galleggiante possibile la tua imitazione. Se invece vuoi costruire una ninfa devi utilizzare delle zavorre in tungsteno che la facciano affondare.

2.3) Zavorre in Tungsteno:

Già solo con il tungsteno c'è una varietà di scelta da far venire il mal di testa (e non sono neanche tutte) ma niente paura, per iniziare ti bastano le palline in tungsteno A e G (VEDI FOTO). Degli altri modelli puoi farne a meno per il momento, imparerai a conoscerli con il tempo. La pallina A viene utilizzata su ami standard mentre la pallina G, come abbiamo visto prima, viene abbinata agli ami jig.

  • A) Pallina in tungsteno standard
  • B) Occhi in Tungsteno (streamer)
  • C) Body plus bead
  • D) Conehead (streamer)
  • E) Corpo in tungsteno Javi
  • F) Pallina in tungsteno Jig off
  • G) Pallina in tungsteno con taglio

2.4) Penna di Fagiano:

Sicuramente la penna di fagiano è uno dei materiali naturali da costruzione più utilizzato e versatile che esiste. Puoi usarlo per realizzare code, corpi, sacche alari e zampette. Questo prodotto non dovrebbe mai mancare sul tuo tavolo da lavoro e si presta molto bene per la costruzione sia di mosche secche che di sommerse e ninfe.

2.5) Cul de Canard:

Un altro materiale da costruzione che è utilizzato tanto quanto il fagiano se non di più è il cul de canard (CDC). Anche queste piume sono estremamente versatili e puoi usarle per imitare code, corpi, toraci, ali e extended body. Puoi usarlo sia per costruire mosche secche sia per costruire ninfe e sommerse. Ovviamente le sue straordinarie proprietà galleggianti lo rendono particolarmente indicato per costruire mosche secche.

Qui potete trovare la nostra GUIDA COMPLETA SUL CDC con caratteristiche e tecniche di montaggio.

Ecco la Arpo, una mosca secca realizzata unicamente con una singola piuma di cul de canard:

2.6) Tinsel:

I tinsel servono per effettuare il rigaggio del corpo ed imitare quindi i segmenti dell'addome dell'insetto. In commercio se ne trovano veramente molti, ma per partire puoi affidarti al classico e sempre valido filo di rame. Ricordati di usare la misura più sottile se lo applichi alle mosche secche per evitare di aggiungere peso, altrimenti puoi scegliere un tinsel sintetico, molto più leggero. Quando utilizzi la penna di fagiano per realizzare i corpi delle tue mosche artificiali, il tinsel avvolto sopra le fibre del fagiano ne incrementa la resistenza.

2.7) Dubbing:

In fine il dubbing, che sicuramente ricopre un ruolo importante nel panorama dei materiali da costruzione e lo si può trovare sulla maggior parte delle mosche artificiali che si vedono in giro. Principalmente utilizzato per realizzare corpi e toraci puoi trovarlo in commercio sia naturale che sintetico, oppure un mix tra i due. Il dubbing naturale è sicuramente più discreto ed è da preferire con pesci molto sospettosi. Il dubbing sintetico è invece molto più visibile, riflette la luce ed emette bagliori e luccichii molto adescanti. Puoi fissarlo al filo di montaggio attraverso le apposite cere per dubbing, come ti mostriamo nel video qui in basso.

Ora non hai più scuse, non ti resta che metterti al morsetto ed iniziare a costruire!